MIART: dal 5 aprile torna la fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea

L’arte posa sulla realtà uno sguardo che è tanto una forma di attenzione quanto un invito all’attenzione: l’arte, infatti, non esplora solo gli aspetti più estremi della vita ma anche quelli all’apparenza meno rilevanti, trasformando ciò che appare insignificante in un simbolo potente dell’esistenza umana.
 
Lo sguardo dell’arte getta una luce di attenzione sulle cose e, così facendo, genera valori che la storia, il collezionismo e i musei decidono di custodire, con un gesto di cura.
 
Adottando come formula per l’edizione del 2019 il verso “abbi cara ogni cosa”, miart porge al suo pubblico l’invito a fare proprio il gesto di attenzione con cui l’arte custodisce la realtà nel momento in cui la trasforma.

miart 2019
abbi cara ogni cosa* 

 

Dal 5 al 7 aprile 2019 torna l’appuntamento Milanese con il MIART, la fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea organizzata da Fiera Milano e diretta da Alessandro Rabottini, con il sostegno di Intesa Sanpaolo ( main partner ). Questa fiera, ospitata a fieramilanocity, conta quest’anno 186 gallerie provenienti da 19 paesi (Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Italia, Messico, Perù, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Sud Africa, Svizzera, Turchia, Regno Unito, Ungheria, Stati Uniti). Una fiera d’arte imperdibile per appassionati d’arte, collezionisti ed ovviamente professionisti del settore.

Le gallerie al Miart

Le gallerie di arte moderna e contemporanea sono suddivise in Contemporary e Masters. Ecco a seguire l’elenco delle gallerie:

Established Contemporary

A Arte Invernizzi, Milano | Acappella, Napoli | Apalazzogallery, Brescia | Alfonso Artiaco, Napoli | Maria Bernheim, Zurigo | Alessandra Bonomo, Roma | Thomas Brambilla, Bergamo |C+N Canepaneri, Milano – Genova | Cabinet, Londra | Campoli Presti, Londra – Parigi |ChertLüdde, Berlino | Clearing, Bruxelles – New York – Brooklyn | Galleria Continua, San Gimignano – Pechino – Les Moulins –L’Avana| Raffaella Cortese, Milano | Corvi-Mora, Londra |Monica De Cardenas, Milano – Zuoz – Lugano | Massimo De Carlo, Milano – Londra – Hong Kong | Deweer, Otegem | Tiziana Di Caro, Napoli | Dvir Gallery, Bruxelles – Tel Aviv | Edel Assanti, Londra | Ex Elettrofonica, Roma | Renata Fabbri, Milano | Francisco Fino, Lisbona |Fumagalli, Milano | FuoriCampo, Siena | Gladstone Gallery, New York – Bruxelles | Marian Goodman Gallery, New York – Parigi – Londra | Hauser & Wirth, Hong Kong – London – Los Angeles – New York – Somerset – St. Moritz – Gstaad – Zurigo | Éric Hussenot, Parigi |Rodolphe Janssen, Bruxelles| Kalfayan Galleries, Atene – Thessaloniki | Kaufmann Repetto, Milano – New York | Peter Kilchmann, Zurigo | Andrew Kreps Gallery, New York | Lelong & Co., Parigi – New York | Antoine Levi, Parigi | Levy.Delval, Bruxelles | Loom, Milano | Federico Luger, Milano | Madragoa, Lisbona | Magazzino, Roma | Mai 36, Zurigo | Norma Mangione, Torino | Gió Marconi, Milano | Primo Marella Gallery, Milano | Francesca Minini, Milano |Massimo Minini, Brescia | Monitor, Roma – Lisbona | Office Baroque, Bruxelles | Officine dell’Immagine, Milano | Otto Zoo, Milano | P420, Bologna | Galleria Pack, Milano | Francesco Pantaleone, Palermo – Milano | Gregor Podnar, Berlino | Prometeogallery, Milano – Lucca |Almine Rech, Parigi – Bruxelles – Londra – New York | Revolver, Lima – Buenos Aires |Rizzutogallery, Palermo | Galerie Thaddaeus Ropac, Parigi – Londra – Salisburgo | Lia Rumma, Milano – Napoli | Tucci Russo, Torre Pellice | Federica Schiavo, Milano – Roma | Mimmo Scognamiglio, Milano | Eduardo Secci, Firenze | (S)itor / Sitor Senghor, Parigi | Smac, Città del Capo – Johannesburg – Stellenbosch | Soda, Bratislava | SpazioA, Pistoia | Sprovieri, Londra |Studio Dabbeni, Lugano | Studio Guenzani, Milano | Studio SALES di Norberto Ruggeri, Roma | Studio Trisorio, Napoli | Vistamare – Vistamarestudio, Pescara – Milano | Wilde, Ginevra – Carouge/ Acacias | Z2o Sara Zanin, Roma | Zero…, Milano

Established Masters

10 A.M. Art, Milano | Enrico Astuni, Bologna | Giovanni Bonelli, Milano | Ca’ di Fra’, Milano |Cardelli & Fontana, Sarzana | Cardi, Milano – Londra | Casoli De Luca, Roma | Conceptual, Milano | Contini Galleria d’Arte, Venezia – Cortina d’Ampezzo – Mestre | Cortesi, Lugano – Londra – Milano | de’ Foscherari, Bologna | Dep Art, Milano | Diehl, Berlino | Eidos Immagini Contemporanee, Asti | Frediano Farsetti, Milano | Frittelli, Firenze | Maggiore G.A.M., Bologna – Parigi – Milano | Galerie21, Livorno | Galleria dello Scudo, Verona | Gariboldi, Milano |Häusler Contemporary, Monaco – Zurigo – Lustenau | Matteo Lampertico, Milano | Lorenzelli Arte, Milano | Maab, Milano – Padova | Mazzoleni, Londra – Torino | Montrasio Arte, Monza – Milano | Open Art, Prato | Osart, Milano | Otto Gallery, Bologna | Nicola Pedana, Caserta |Poggiali, Firenze – Milano – Pietrasanta | Il Ponte, Firenze | Progettoarte-Elm, Milano | Erica Ravenna, Roma | Allegra Ravizza, Lugano – Honolulu | RCM Galerie, Parigi | Repetto Gallery, Londra | Michela Rizzo, Venezia | Robilant+Voena, Londra – Milano – St. Moritz | Richard Saltoun, Londra | Galleria Spazia, Bologna | Gian Enzo Sperone, Sent – New York | Studio d’Arte Campaiola, Roma | Studio G7, Bologna | Studio Guastalla, Milano | Studio Marconi ‘65, Milano | Tega, Milano | Galleria Tonelli, Milano – Porto Cervo | Tornabuoni Arte, Firenze – Milano – Parigi – Londra | Paola Verrengia, Salerno.

Milano Art Week

Con il MIART si apre anche la Milano Art Week, una settimana di appuntamenti con l’arte: opening, eventi e aperture di mostre. Da segnalare: Sheela Gowda e Giorgio Andreotta Calò da Pirelli HangarBicocca, Lizzie Fitch / Ryan Trecartin alla Fondazione Prada Milano, Anna Maria Maiolino al PAC Padiglione d’Arte Contemporanea,Broken Nature. Design Takes on Human Survival + Design Museum alla Triennale, Lygia Pape alla Fondazione Carriero, Antonello da Messina e Jean-Auguste-Dominique Ingres a Palazzo Reale, Renata Boero e Marinella Pirelli al Museo del Novecento,The Unexpected Subject: 1978 Art and Feminism in Italy da FM – Centro per l’Arte Contemporanea, Sophia Al Mariaalla Fondazione Pomodoro, Hans Josephsohn presso ICA Milano, Carlos Amorales alla Fondazione Pini, Anj Smith al Museo Poldi Pezzoli e un nuovo progetto speciale commissionato dalla Fondazione Nicola Trussardi.

Informazioni Utili:

miart 2019, 5 – 7 aprile 2019

fieramilanocity: ingresso viale Scarampo, Milano gate 5, padiglione 3

www.miart.it

Main Partner: Intesa Sanpaolo – Intesa Sanpaolo Private BankingPartners: Herno, Fidenza Village, Snaporazverein, LCA Studio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *