Le Giornate Europee del Patrimonio: un appuntamento annuale (ogni anno nella seconda metà di settembre) promosso dal Ministero per i beni e le attività culturali. Lo scopo di queste Giornate è quello di far conoscere ed apprezzare a tutti le bellezze del patrimonio culturale – il suo valore storico e artistico. Le Giornate Europee del Patrimonio 2020 sono dedicate al tema dell’educazione.

Un week end di arte e cultura

Sabato 26 settembre e domenica 27 settembre tornano, nei luoghi d’arte italiani, le Giornate Europee del Patrimonio. Aperture speciali di monumenti e siti storici, artistici e naturalistici – al costo di 1 euro – e aperture straordinarie previste per la sera ed ancora: concerti, conferenze e visite a tema. Le Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days) è un evento promosso dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea. È una delle manifestazioni culturali in Europa di maggior successo in termini di affluenza.

I luoghi d’arte che aderiscono alle Giornate Europee del Patrimonio

Quest’anno, oltre ai luoghi d’arte statali – aderiscono alle Giornate del Patrimonio anche molti luoghi della cultura non statali: musei civici, gallerie, fondazioni fino alle associazioni private. Il risultato è un’offerta culturale al pubblico molto vasta con molti – ed interessanti – eventi in programma. Dalle visite nel Parco Archeologico dell’Appia Antica (Roma) al MADRE di Napoli; dal Mausoleo di Teodorico di Ravenna al Castel del Monte. Per visionare l’elenco completo dei luoghi che aderiscono e per vedere gli eventi proposti per questo week-end si può andare sul sito del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo: http://www.beniculturali.it

È prevista un’apertura serale straordinaria con il biglietto d’ingresso al costo simbolico di 1 euro, sempre nel rispetto delle misure di prevenzione e distanziamento.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui