Il Giardino Botanico Fondazione André Heller: dove la natura incontra l’arte

Il Giardino Botanico Fondazione André Heller è un luogo dove ci si può meravigliare passeggiando tra le piante e i fiori provenienti da tutto il mondo. E’ un giardino costruito per sorprendere il visitatore che si trova, subito all’ingresso, immerso in una rilassante dimensione in cui la natura incontra l’arte. Questo giardino fu acquistato da Andrè Heller e subito trasformato in un giardino botanico con piante provenienti da tutto il mondo, diventando così un “campionario di regioni del mondo” come lo stesso Heller lo definì. Qui troviamo, oltre a piante e fiori, opere d’arte di proprietà o commissionate ad hoc per essere qui esposte.

Photo Credit:@ http://www.hellergarden.com/ giardino botanico Andrè Heller

Passeggiando tra Natura ed Arte

Andrè Heller ha saputo creare nel suo Giardino Botanico, una collezione di piante proveniente da tutto il mondo: dall’Africa e dal Sud America, dalle specie asiatiche, a quelle europee e australiane. Passeggiando in questo giardino possiamo quindi trovare un esemplare di Stella alpina in mezzo ai prati di orchidee o altissime felci arboree accanto a piante di melograno. Non manca qui ovviamente l’elemento “acqua“: ruscelli, cascate e stagni con carpe koi sacre. Ma quello che realmente sorprende, oltre a questa incredibile varietà d flora, è la presenza di opere d’arte. Dalle sculture indiane e marocchine a quelle contemporanee di Roy Lichtenstein e Keith Haring. Il risultato è un percorso di visita paradisiaco, rilassante ed affascinante – in cui arte e natura convivono armoniosamente. Il dottor Arturo Hruska, dentista all’ultimo zar, ha creato questo giardino botanico che include anche una villa veneta che è diventata la casa di Heller.

Photo Credit:@ http://www.hellergarden.com/ giardino botanico Andrè Heller

“Quando guardo fuori da uno dei balconi lo splendore del Lago di Garda o in uno dei miei boschetti di bambù, non riesco ancora a credere che questo parco mi abbia scelto per essere il suo protettore e alleato, e lo ringrazio – come meglio posso – Con amore.” Andrè Heller.

Alla scoperta delle opere nel giardino

Appena varcato l’ingresso, si possono ammirare le opere d’arte che dialogano con la natura del giardino botanico. Iniziando dalla biglietteria, decorata da Susanne Smoegner, che mette qui insieme un mix di ricordi d’infanzia con elementi del mondo adulto. Proseguendo la nostra visita, ci rendiamo subito conto che non sono solo le piante ad avere un carattere internazionale: anche le opere esposte riprendono questo concetto di “contaminazione di cultura”: ci possiamo quindi incantare guardando statue induiste come il Grande Ganesh di Rudolph Hirt, dio-elefante della fortuna e della saggezza per poi volgere lo sguardo per ammirare opere di Roy Lichtenstein, Keith Haring, Peter Pongratz, Erwin Novak, Edgar Tezak. E ancora: una testa di grandi dimensioni che raffigura il dio Babilonese Johannes e teste mostruose sul Ponte dei mostri. Ad ogni angolo, questo giardino sorprende il visitatore, sia per la flora che qui troviamo sia per le opere perfettamente inserite all’interno di questo studiato percorso di visita.

Photo Credit:@ http://www.hellergarden.com/ giardino botanico Andrè Heller

Chi è André Heller?

Andrè Heller, nato a Vienna nel 1947, è un artista multimediale. Ha esordito negli anni ’70 come conduttore radiofonico e cantautore, pubblicando 14 volumi. Heller è diventato un artista di successo negli anni grazie alle sue opere visionarie e ai suoi spettacoli multimediali. Le sue realizzazioni includono opere di giardinaggio, wunderkammern, pubblicazioni in prosa, grandi sculture volanti e galleggianti, spettacoli pirotecnici, opere teatrali e show (e tanto altro ancora). Tra le sue realizzazioni più importanti ricordiamo “Nell’angolo morto. La segretaria di Hitler” (2001) un documentario-intervista presentato alla 52° Berlinale.  André Heller oggi vive a Vienna, in Marocco, in Lombardia a Gardone Riviera sul Lago di Garda.

Photo Credit:@ http://www.hellergarden.com/ giardino botanico Andrè Heller

Informazioni Utili:

Il Giardino è aperto al pubblico da Marzo ad Ottobre, tutti i giorni dalle 9 alle 19

Fondazione Andrè Heller
Via Roma 2 – Gardone Riviera (BS) Italy

Photo Credit:@ http://www.hellergarden.com/

Per maggiori Informazioni sulla vita e le opere di Andrè Heller: http://www.andreheller.com/

Rebecca Pedrazzi
Classe 1982, laureata in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università degli Studi di Milano con la tesi “Il Mercato dell’Arte nel decennio 1998-2008”. Dopo la laurea viaggia in Europa e si trasferisce a Londra. Rientrata a Milano, la sua città natale, lavora come Art-Advisor e commerciale nel settore Luxory. Ha collaborato con diverse testate, online e cartacee, con articoli di approfondimento sull’arte. Dopo aver conseguito il patentino da giornalista pubblicista, fonda nel 2017 NotiziArte, website di notizie d’arte e cultura.

Lettura di un’opera: I coniugi Arnolfini di Jan van Eyck

Considerato uno dei capolavori dell'artista fiammingo, "Ritratto dei Coniugi Arnolfini" è un dipinto olio su tavola (81,80×59,40 cm), realizzato da Jan Van Eyck nel...

I bambini nell’Arte: 5 dipinti famosi da ammirare

Nella Storia dell'Arte, la rappresentazione dei bambini è sempre stato un tema molto caro per gli artisti. La loro spontaneità e naturalezza è stata...

Come il Coronavirus ha cambiato il modo di fruire l’Arte

Alcune riflessioni per indagare come l'arrivo del Coronavirus abbia cambiato - e continua a cambiare - la fruizione delle opere d'Arte. Il dibattito è...

Il manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti

Era il 20 febbraio 1909: il manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti fu pubblicato sul quotidiano francese  "Le Figaro".  Riportiamo qui sotto la traduzione...

Il cane nella storia dell’Arte. 8 opere: da Anubi a Picasso

Cani e Arte Il cane è l’animale più rappresentato nella Storia dell’Arte. La rappresentazione del migliore amico dell’uomo nell’arte ha origini antichissime: lo ritroviamo già...

Gli Artisti nei loro giardini: 3 opere d’Arte nel verde

Oggi vi proponiamo una passeggiata nel verde, alla scoperta di 3 giardini d'artista. A spasso con Kandinsky, Monet e Liebermann. I giardini privati Il giardino privato è sempre...