Il 9, 10, 11 novembre, appuntamento al Cinema con “POMPEI. EROS E MITO” di Pappi Corsicato. Un nuovo docufilm della Grande Arte al Cinema per scoprire il sito archeologico più famoso al mondo che conta ogni anno quattro milioni di visitatori provenienti da ogni parte del mondo. POMPEI. EROS E MITO è diretto da Pappi Corsicato (tra i suoi ultimi lavori citiamo il documentario dedicato a Julian Schnabel). Questo docufilm è prodotto da Sky, Ballandi e Nexo Digital, in collaborazione e con il contributo scientifico del Parco Archeologico di Pompei e con la partecipazione del MANN, Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

 POMPEI. EROS E MITO

Questo film ci accompagna in viaggio indietro nel tempo di duemila anni. Alla scoperta dell’energia che si respirava nelle strade di Pompei, delle sue incredibili opere d’arte, delle sue storie di potere e d’amore prima della drammatica eruzione del 79 d.C. A condurci e guidarci in questo viaggio ci sarà una speciale narratrice: la pluripremiata Isabella Rossellini. La sua voce e la sua presenza ci porterà in un percorso di scoperta tra passato e presente, tra storia e mito. Incontreremo i personaggi che hanno reso immortale questo luogo: da Bacco e Arianna a Poppea Sabina (seconda moglie dell’imperatore Nerone). E ancora le meraviglie che hanno portato l’UNESCO a inserire Pompei nella lista dei siti Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

 

Ad accompagnarci in questo viaggio di scoperta troviamo la colonna sonora firmata dal compositore e pianista Remo Anzovino, che ha ricevuto il Nastro d’Argento nel 2019 con una Menzione Speciale per le colonne sonore originali dei film. La Grande Arte al Cinema è un progetto originale ed esclusivo di Nexo Digital.

Tra gli interventi del film quelli di Massimo Osanna, Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei; Andrew Wallace-Hadrill, Professore Emerito di Studi Classici, Università di Cambridge; Catharine Edwards, Professore di Studi Classici e Storia Antica – Birkbeck, Università di Londra; Darius Arya, Direttore American Institute for Roman Culture; Ellen O’Gorman, Professore Associato di Studi Classici, Università di Bristol“.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui