Addio al Maestro e Compositore Ennio Morricone

6 luglio 2020. E’ lutto nel mondo – non solo della musica – per la perdita del grande musicista e compositore Ennio Morricone. Il Maestro si è spento questa notte in una clinica, la sua situazione fisica si era aggravata dopo una caduta che gli aveva causato la rottura del femore. Aveva 92 anni. I funerali si svolgeranno in forma privata.

Compositore di colonne sonore senza tempo

Il mondo lo ricorda come l’autore e compositore delle colonne sonore più belle del cinema italiano e mondiale.  Da C’era una volta in America Per un pugno di dollari; da MissionNuovo cinema Paradiso: le sue musiche hanno fatto sognare tante generazioni e rimarranno nella storia della musica – melodie eterne che raccontano infinite storie. Nel 2007 Ennio Morricone aveva ricevuto il premio Oscar onorario alla carrieraper i suoi contributi magnifici all’arte della musica da film“.

Addio Ennio Morricone

Ennio Morricone ha studiato al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma e durante la sua carriera artistica ha scritto le colonne e le musiche per più di 500 film. Durante la sua carriera da compositore ha creato e sperimentato molti generi compositivi e le sue musiche sono state usate in più di 60 film vincitori di premi. Non possiamo non ricordare le colonne che ha realizzato per i western all’Italiana: da Il mio nome è nessuno a Una pistola per Ringo – queste colonne hanno fatto davvero la storia di un’era. La collaborazione con il regista Sergio Leone (erano compagni di classe alle scuole elementari) li porta a lavorare insieme nel 1964: arrivano le colonne sonore di grandi film quali “Per qualche dollaro in più, Il buono, il brutto, il cattivo, – fino all’ultimo – C’era una volta il West (1.260.000 copie vendute in Francia).

Le sue musiche e le sue colonne sonore sono note indelebili ed eterne – ci hanno (e continueranno) emozionato e fatto sognare. Grazie Maestro. RIP.

Photo credit © http://www.enniomorricone.org

Rebecca Pedrazzi
Classe 1982, laureata in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università degli Studi di Milano con la tesi “Il Mercato dell’Arte nel decennio 1998-2008”. Dopo la laurea viaggia in Europa e si trasferisce a Londra. Rientrata a Milano, la sua città natale, lavora come Art-Advisor e commerciale nel settore Luxory. Ha collaborato con diverse testate, online e cartacee, con articoli di approfondimento sull’arte. Dopo aver conseguito il patentino da giornalista pubblicista, fonda nel 2017 NotiziArte, website di notizie d’arte e cultura.

Gli Angeli e i cherubini nell’Arte: cinque dipinti da Giotto a Caravaggio

Creature divine, messaggeri della parola di Dio, figure celestiali alate. La parola "Angelo" deriva dal latino angelus e anticamente dalla parola greca ἄγγελος: messo, servitore, messaggero. La...

27 ottobre 1923 nasceva Roy Lichtenstein: tra Pop Art e Ben-Day dots

“Il mio lavoro non riguarda la forma. Si tratta di vedere. Sono entusiasta di vedere le cose, e mi interessa il modo in cui pensi che le...

5 dipinti famosi realizzati con un solo colore: il trionfo del monocromo

Il monocromo: l’annullamento della figura Il monocromo è uno dei grandi temi della pittura del Novecento. Verso una dimensione dove le immagini vanno via via...

5 dipinti inquietanti e “mostruosi” della Storia dell’Arte

I dipinti Inquietanti della storia dell'arte Nella storia dell'Arte troviamo infiniti dipinti inquietanti che rappresentano scene spaventose e mostruose. Il tema dell'orrore, della paura, dell'ansia...

Tre dipinti famosi di Salvador Dalí: tra sogno e memoria

1 - Salvador Dalí, The Persistence of Memory, 1931 La persistenza della memoria (La persistència de la memòria) è un dipinto surrealista di Salvador Dalí, olio su tela, 24×33...

Yayoi Kusama. Alla scoperta di un’artista poliedrica: tra pois, arte e sogni

Eccentrica, camaleontica, colorata, creativa, innovativa. Questi cinque aggettivi ci aiutano ad introdurre una grande artista del Novecento: Yayoi Kusama. “Io converto l’energia della vita nei...