Il castello di Mothe Chandeniers: una storia di grandi fasti, abbandono e crowdfounding

Il castello di Mothe Chandeniers si trova in Francia nei pressi della città di Les Trois-Moutiers, nella regione della Nuova Aquitania. Nel corso della sua storia, ha goduto di periodi di gloria, completo abbandono, ricostruzione, e infine un grande incendio. Ormai in completo degrado, è stata lanciata una campagna – che ha avuto un grande successo – di crowdfounding per salvarlo.

il castello © Dartagnans

La storia del Castello

Il castello fu inizialmente costruito dalla famiglia di Mothe-Bauçay nel XIII secolo. Nel XV secolo la proprietà del castello passa alla famiglia di Rochechouart. Nel XVII secolo il castello ebbe un periodo di grande fasto: François de Rochechouart, esiliato dalla corte di Francia, si ritirò nel castello dove invitò i grandi intellettuali del tempo e un gruppo scelto di rinomati artisti. Dopo questo periodo di splendore nella corte del castello, inizia un lungo periodo di declino. Nel 1668 François de Rochechouart vende il castello alla famiglia Lamoignon e nel 1766 la proprietà passa a René Charles de Maupeou. Il castello ormai in rovina dopo decenni di cattiva manutenzione fu comprato da François Hennecart che iniziò importanti lavori di ristrutturazione e realizzò  una vigna nel grande giardino. Una grande ristrutturazione fu fatta realizzare dal barone Edgard Lejeune, che ricevette il castello in eredità. Dalle vecchie fondamenta rinacque il vecchio castello: un capolavoro unico nel suo genere. 

Il Castello oggi © Dartagnans

Il grande incendio

Il 13 marzo 1932 ci fu un violento incendio. Il castello bruciò e si salvarono solo la cappella e le dépendences. I danni furono talmente ingenti che il costo di ristrutturazione era insostenibile per i proprietari dell’epoca. La proprietà del castello passò all’industriale Jules Cavroy, poi al Crédit Lyonnais negli anni ’80 ed infine a Claude-Alain Demeyer. Ma lo stato del castello era ormai oltre l’abbandono e non c’erano i fondi per intervenire. Questa situazione cambiò – per fortuna – con l’intervento dell’associazione Dartagnans che lanciò una campagna di crowdfunding.

Il lavoro di crowdfunding

Dartagnans è la piattaforma di crowdfunding dedicata esclusivamente alla promozione e alla conservazione del patrimonio, dell’arte e della cultura in Francia. Ad oggi, grazie alla partecipazione di 6 044 utenti Internet provenienti da 80 paesi, il castello ha appena superato la soglia del 100% del finanziamento, con più 615.000 €  raccolti. Il castello di Ebaupinay è il secondo castello acquistato dalla grande comunità Dartagnans e “adotta un castello”. Ecco il video dal sito di Dartagnans sul castello e sul lavoro di crowdfunding: come si può vedere il lavoro da fare è davvero tanto ma adesso per fortuna ci sono i fondi per intervenire.

Un grand merci à l’equipe Dartagnans pour tous les informations et per les photos: © https://dartagnans.fr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *