Madame reali: cultura e potere da Parigi a Torino

Torino. Palazzo Madama dal 20 dicembre 2018 al 6 maggio 2019 ospita una mostra dedicata a due potenti donne della storia: Cristina di Francia (Parigi 1606 – Torino 1663) e Maria Giovanna Battista di Savoia Nemours (Parigi 1644 – Torino 1724).

“Madame Reali: cultura e potere da Parigi a Torino”

Lo stato sabaudo tra il XVII e il XVIII ha visto protagoniste due donne, Cristina di Francia e Maria Giovanna Battista di Savoia Nemours. E proprio a queste due “Madame Reali” è dedicata la mostra: un percorso di visita per scoprere le loro vite attraverso oltre 120 opere, tra dipinti, oggetti d’arte, arredi, tessuti, gioielli, oreficerie, ceramiche, disegni e incisioni. L’allestimento è stato ideato dall’architetto Loredana Iacopino, e mette in luce la vita di corte in epoca barocca, in cui vissero le due “Madame Reali”, incentrandosi sia sull’immagine politica che su quella più intima e personale.

Frans Pourbus il Giovane, Ritratto di Cristina di Francia, duchessa di Savoia, 1612, olio su tela. Firenze, Gallerie degli Uffizi, Galleria Palatina e Appartamenti Reali.
Frans Pourbus il Giovane, Ritratto di Cristina di Franciaduchessa di Savoia, 1612, olio su tela. Firenze, Gallerie degli Uffizi, Galleria Palatina e Appartamenti Reali.

Le Opere in Mostra

Le opere che si possono ammirare in mostra provengono da collezioni privati e da importanti musei italiani e stranieri: il Polo Museale del Piemonte, con ritratti dalla quadreria del Castello di Racconigi, i Musei Reali di Torino, la Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, le Gallerie degli Uffizi e il Museo degli Argenti di Firenze, il Museo dei tessuti e il Museo di Belle Arti di Lione, il Museo del Rinascimento di Ecouen, il Museo del Prado di Madrid, il Museo del Castello di Versailles. Tra gli artisti in mostra: Anton Van DyckFrans Pourbus il giovaneGiovanna GarzoniJacques Courtilleau Charles Dauphin, Pierre Gole, Carlo Maratta, Maurizio Sacchetti, Francesco Cairo, Philibert Torret, Giovenale Boetto e Filippo Juvarra.

Informazioni Utili:

Cristina di Francia e Giovanna Battista di Savoia Nemours (1619 – 1724) 

20 dicembre 2018 – 6 maggio 2019 

Palazzo Madama – Sala Senato, Torino 
Biglietti: Intero 10 €, Ridotto 8 €, gratuito Abbonamento Musei e Torino Card
Info: +39 011 4433501

Rebecca Pedrazzi
Classe 1982, laureata in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università degli Studi di Milano con la tesi “Il Mercato dell’Arte nel decennio 1998-2008”. Dopo la laurea viaggia in Europa e si trasferisce a Londra. Rientrata a Milano, la sua città natale, lavora come Art-Advisor e commerciale nel settore Luxory. Ha collaborato con diverse testate, online e cartacee, con articoli di approfondimento sull’arte. Dopo aver conseguito il patentino da giornalista pubblicista, fonda nel 2017 NotiziArte, website di notizie d’arte e cultura.

Gli Angeli e i cherubini nell’Arte: cinque dipinti da Giotto a Caravaggio

Creature divine, messaggeri della parola di Dio, figure celestiali alate. La parola "Angelo" deriva dal latino angelus e anticamente dalla parola greca ἄγγελος: messo, servitore, messaggero. La...

27 ottobre 1923 nasceva Roy Lichtenstein: tra Pop Art e Ben-Day dots

“Il mio lavoro non riguarda la forma. Si tratta di vedere. Sono entusiasta di vedere le cose, e mi interessa il modo in cui pensi che le...

5 dipinti famosi realizzati con un solo colore: il trionfo del monocromo

Il monocromo: l’annullamento della figura Il monocromo è uno dei grandi temi della pittura del Novecento. Verso una dimensione dove le immagini vanno via via...

5 dipinti inquietanti e “mostruosi” della Storia dell’Arte

I dipinti Inquietanti della storia dell'arte Nella storia dell'Arte troviamo infiniti dipinti inquietanti che rappresentano scene spaventose e mostruose. Il tema dell'orrore, della paura, dell'ansia...

Tre dipinti famosi di Salvador Dalí: tra sogno e memoria

1 - Salvador Dalí, The Persistence of Memory, 1931 La persistenza della memoria (La persistència de la memòria) è un dipinto surrealista di Salvador Dalí, olio su tela, 24×33...

Yayoi Kusama. Alla scoperta di un’artista poliedrica: tra pois, arte e sogni

Eccentrica, camaleontica, colorata, creativa, innovativa. Questi cinque aggettivi ci aiutano ad introdurre una grande artista del Novecento: Yayoi Kusama. “Io converto l’energia della vita nei...