La Madonna della melagrana di Botticelli: uno studio rivela un cuore nel dipinto

Il dipinto ‘La Madonna della melagrana’, realizzato nel 1487 circa da Sandro Botticelli è un capolavoro indiscusso della storia dell’Arte. Secondo studi recenti, il frutto tenuto in mano da Gesù Bambino – la melagrana da qui il nome del dipinto – sarebbe la rappresentazione di un cuore umano.

‘Madonna del Melograno’ (1487), Sandro Botticelli, olio su tavola. @ Galleria degli Uffizi, Firenze.

Una frutto che stupisce

Lasciamoci stupire da quest’opera di Botticelli: un recente studio ha rivelato un dettaglio del dipinto che non può che stupire. L’opera infatti, oggi conservata agli Uffizi di Firenze, contiene un dettaglio unico: il melograno è una rappresentazione anatomica di un cuore. Lo rivela uno studio pubblicato su Interactive CardioVascular and Thoracic Surgery dai medici Davide Lazzeri, Ahmed Al-Mousawi e Fabio Nicoli. I tre medici hanno riscontrato evidenti analogie con l’anatomia cardiaca del cuore e il melograno: la disposizione dei semi e delle parti del frutto sbucciatorappresentano i due atri del cuore, i ventricoli e il tronco polmonare.

dall’articolo: Sandro Botticelli’s Madonna of the Pomegranate: the hidden cardiac anatomy – https://academic.oup.com – @ Davide Lazzeri Ahmed Al-Mousawi Fabio Nicoli

I ricercatori spiegano nel loro studio che sebbene siano ad oggi pervenuti pochi dettagli sulla vita di Botticelli come studioso di anatomia, diversi pittori del Rinascimento come Pollaiuolo, Signorelli e Botticelli avevano frequentato lezioni di anatomia alla facoltà di medicina di Bologna. “Inoltre, data l’amicizia e la reciproca ammirazione con Leonardo da Vinci, Botticelli avrebbe potuto ben conoscere l’ampia collezione di disegni anatomici di Leonardo, compresi i suoi studi sul cuore. Leonardo è stato uno dei primi a descrivere il cuore come un muscolo e a considerare gli atri come camere cardiache, fornendo la prima descrizione nota della malattia coronarica, e ha creato schizzi incredibilmente precisi sul funzionamento e sulla struttura del cuore e delle valvole cardiache” @ Sandro Botticelli’s Madonna of the Pomegranate: the hidden cardiac anatomy.

E’ quindi verosimile che Sandro Botticelli abbia avuto occasione di studiare l’anatomia del cuore e decidere quindi di rappresentarla in uno dei suoi dipinti.

L’articolo relativo allo studio è pubblicato online su Interactive CardioVascular and Thoracic Surgery  – in lingua inglese è consultabile a questo link: Sandro Botticelli’s Madonna of the Pomegranate: the hidden cardiac anatomy

Rebecca Pedrazzi
Classe 1982, laureata in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università degli Studi di Milano con la tesi “Il Mercato dell’Arte nel decennio 1998-2008”. Dopo la laurea viaggia in Europa e si trasferisce a Londra. Rientrata a Milano, la sua città natale, lavora come Art-Advisor e commerciale nel settore Luxory. Ha collaborato con diverse testate, online e cartacee, con articoli di approfondimento sull’arte. Dopo aver conseguito il patentino da giornalista pubblicista, fonda nel 2017 NotiziArte, website di notizie d’arte e cultura.

Gli Angeli e i cherubini nell’Arte: cinque dipinti da Giotto a Caravaggio

Creature divine, messaggeri della parola di Dio, figure celestiali alate. La parola "Angelo" deriva dal latino angelus e anticamente dalla parola greca ἄγγελος: messo, servitore, messaggero. La...

27 ottobre 1923 nasceva Roy Lichtenstein: tra Pop Art e Ben-Day dots

“Il mio lavoro non riguarda la forma. Si tratta di vedere. Sono entusiasta di vedere le cose, e mi interessa il modo in cui pensi che le...

5 dipinti famosi realizzati con un solo colore: il trionfo del monocromo

Il monocromo: l’annullamento della figura Il monocromo è uno dei grandi temi della pittura del Novecento. Verso una dimensione dove le immagini vanno via via...

5 dipinti inquietanti e “mostruosi” della Storia dell’Arte

I dipinti Inquietanti della storia dell'arte Nella storia dell'Arte troviamo infiniti dipinti inquietanti che rappresentano scene spaventose e mostruose. Il tema dell'orrore, della paura, dell'ansia...

Tre dipinti famosi di Salvador Dalí: tra sogno e memoria

1 - Salvador Dalí, The Persistence of Memory, 1931 La persistenza della memoria (La persistència de la memòria) è un dipinto surrealista di Salvador Dalí, olio su tela, 24×33...

Yayoi Kusama. Alla scoperta di un’artista poliedrica: tra pois, arte e sogni

Eccentrica, camaleontica, colorata, creativa, innovativa. Questi cinque aggettivi ci aiutano ad introdurre una grande artista del Novecento: Yayoi Kusama. “Io converto l’energia della vita nei...