Le opere visionarie di Escher al Pan di Napoli

Dal 1 novembre 2018 al 22 aprile 2019, nelle sale del PAN | Palazzo delle Arti Napoli, sarà possibile visitare una grande retrospettiva dedicata al grande pittore olandese: Maurits Cornelis Escher.

“lo stupore è il sale della terra”

Escher

Maurits Cornelis Escher – Relatività – 1953
Litografia, 27,7×29,2 cm – Collezione privata, Italia
All M.C. Escher works © 2018 The M.C. Escher – Company. All rights reserved – http://www.mcescher.com

La mostra al PAN

La mostra dedicata ad Escher arriva a Napoli. Proprio in quel Sud d’Italia, tanto caro al Maestro dell’impossibile, che nel 1923 fece un lungo viaggio per visitare la Costiera Amalfitana fino a Ravello. Questo periodo in Italia fu molto importante per Escher: sia dal punto di vista professionale che privato. In Campania, oltre a molti spunti artistici, conoscerà Jetta Umiker che diventerà sua moglie. Certi scorci, certe vedute, certi dettagli così suggestivi del Sud Italia, Escher li porterà nel cuore ma anche sulla tela. Ad esempio quella Chiesa di Atrani, a strapiombo sul mare, la ritroviamo nelle sue opere: alla fine della famosa Metamorfosi II. Ed ecco che Napoli omaggia l’arte di Escher – che tanto ha amato le terre partenopee.

“Solo coloro che tentano l’assurdo raggiungeranno l’impossibile”

M.C. Escher – Scarabei
Aprile 1935 -Xilografia, 18×24 cm
Collezione privata, Italia -All M.C. Escher works © 2018 The M.C. Escher Company. All rights reserved www.mcescher.com

Le opere in mostra

Visitare una mostra di Escher equivale ad intraprendere un viaggio attraverso gli oggetti impossibili, le costruzioni senza fine, i giochi di geometrie e le realtà impossibili. Le opere di Escher esplorano un immaginario dell’impossibile, come fosse una realtà parallela che parte dalla scienza e dalla matematica e supera la logica e la fisica. Si crea così un affascinante mondo del “tutto è possibile” che però ha una logica di costruzione tutta sua. La mostra parte dalle opere di ispirazione art-noveau per poi mettere in luce il periodo del viaggio in Italia di Escher – con particolare riguardo per il rapporto del Maestro con la regione Campania. In esposizione troviamo, oltre a grandi capolavori di Escher, anche una sezione dedicata a quei maestri o artisti che sono stati influenzati da questo visionario maestro: dai dischi ai fumetti.

Possiamo dire che questa mostra è un percorso fantastico per scoprire Escher e la sua influenza fino ad opere dei giorni oggi.

Napoli: Città amata e vissuta dal grande artista

Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris ha commentato: “Sono passati vent’anni da quando il Comune di Napoli decise che il PAN sarebbe diventato un centro d’arte: negli ultimi tempi questa vocazione ha assunto forza e una programmazione di livello anima via dei Mille e tutta la Città. Siamo felici e orgogliosi, oggi, di accogliere il genio di Maurits Cornelis Escher con un’esposizione itinerante che, da New York a Singapore, ha scatenato una vera e propria mania. E il suo approdo naturale non poteva che essere Napoli, Città amata e vissuta dal grande artista, che a queste terre ha dedicato parte del suo lavoro (e possiamo citare quella che è forse la sua opera più conosciuta, Metamorfosi II, dove si riconosce chiaramente una veduta di Atrani).”

La mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia in collaborazione con la M.C. Escher Foundation e curata da Mark Veldhuysen e Federico Giudiceandrea.

Informazioni Utili:

Maurits Cornelis Escher
Giorno e notte
Mano con sfera riflettente
Febbraio 1938
1935
Litografia, 31,1×21,3 cm
Collezione privata U.S.A.
All M.C. Escher works © 2018 The M.C. Escher Company The Netherlands. All rights reserved www.mcescher.com

Napoli, Pan | Palazzo Delle Arti Di Napoli

Biglietti
Intero € 13,00 (Audioguida inclusa)
Ridotto € 11,00 (Audioguida inclusa)

audioguida concessa gratuitamente a tutti i visitatori

Info e prenotazioni
+39 081 1865991 www.mostraescher.it

Orario

Tutti i giorni 9.30 – 19.30
(la biglietteria chiude un’ora prima

Hashtag ufficiale
#EscherNapoli

Immagine di Copertina:

M.C. Echer
Vincolo d’unione
Aprile 1956
Litografia, 25,3×33,9 cm 34
Collezione Privata, Italia – All M.C. Escher works © 2018 The M.C. Escher Company. All rights reserved www.mcescher.com

Stonehenge: scoperta la popolazione che costruì il monumento Neolitico

Nuovi studi sulla popolazione che costruì Stonehenge, il monumento neolitico famoso in tutto il mondo sito nei pressi di Amesbury, in Gran Bretagna. Lo studio sul DNA...

Ora si può dormire nella Maison Bleue di Claude Monet a Giverny

Passare una notte o un week end nella Maison Bleue di Monet? Per gli appassionati del Maestro impressionista è un sogno che diventa realtà. È...

Il nuovo museo Etrusco in un palazzo dell’Ottocento, nel cuore di Milano

Un nuovo museo voluto dalla Fondazione Luigi Rovati Si aspetta con molto interesse e non poca curiosità l'inaugurazione del nuovo museo etrusco che sarà terminato per...

Il Leoncino di San Marco imbrattato da studenti universitari. Un atto vergognoso

Venezia. Sabato notte alle 3.58, degli studenti universitari hanno imbrattato con della vernice rossa uno dei due Leoncini in piazza San Marco, posti accanto alla...

Il Castello di Edimburgo: un’antica fortezza tra fascino e storia

La bellissima Edimburgo, capitale della Scozia, è una città che incanta. Il suo Castello e le parti storiche sono patrimonio Unesco e costituiscono una...

Quando l’Arte va al Cinema: i grandi film dedicati ai grandi artisti

Dall'11 novembre al 2 dicembre 2018, l'Arte va al Cinema con la rassegna ImmaginArte. Nel dettaglio sono previsti sul grande schermo 8 film: Klimt, Vermeer, Van Eyck e Van...