La trama del libro di Marina Abramović  “Attraversare i muri. Un’autobiografia”

Nel 2010, in occasione della retrospettiva che il MoMA dedicò a Marina Abramovic, più di 750mila persone aspettarono in fila fuori dal museo per sedersi di fronte all’artista e comunicare senza dire una parola, in una performance senza precedenti durata più di settecento ore. Una celebrazione di quasi cinquant’anni di performance art rivoluzionaria. Figlia di genitori comunisti, eroi di guerra sotto il regime di Tito nella Jugoslavia postbellica, Marina Abramović cresce secondo una ferrea etica del lavoro. Agli esordi della sua carriera artistica internazionale viveva ancora con la madre e sotto il suo totale controllo, obbedendo a un rigido coprifuoco che la costringeva a rincasare entro le dieci di sera. Ma nulla poté placare la sua insaziabile curiosità, il suo desiderio di entrare in contatto con la gente e il suo senso dell’umorismo. Tutto ciò che ancora oggi la contraddistingue e dà forma alla sua vita.

L’Autrice: Marina Abramović e James Kaplan

Cresciuta nell’ex Jugoslavia, Marina Abramovic è una leggendaria performance artist. Oggi vive fra New York e la Hudson Valley. Nel 2016 anche in Italia è uscita la sua autobiografia Attraversare i muri, pubblicata da Bompiani.

Marina Abramović, 2019, film still from Body of Truth, © Indi Film
Marina Abramović, 2019, film still from Body of Truth, © Indi Film

James Kaplan è un giornalista, scrittore e biografo americano. Nato a New York e cresciuto tra Pennsylvania e sobborghi del New Jersey, si è laureato al Wesleyan College (luogo in cui tornerà, molti anni dopo, come visiting professor) in Belle Arti, nel 1973. Dopo la laurea, si è specializzato in pittura al New York Studio School, nel Greenwich Village. A metà degli anni ’70 comincia a lavorare come dattilografo al The New Yorker, ma ben presto su queste stesse pagine saranno pubblicati i suoi primi racconti. Dopo aver scritto molte sceneggiature per la Warner Bros, Kaplan comincia a collaborare stabilmente con testate quali Vanity Fair, Esquire, ed Entertainment Weekly, fra le altre. I suoi scritti, per gran parte inediti in Italia, comprendono anche biografie.

Il nostro commento

Un’autobiografia in cui Marina Abramović si racconta mettendo a nudo la sua personale visione di un’Arte, permettendoci di comprendere la sua carriera artistica, le sue performance e il suo ricco mondo interiore. Una ricerca di vita, di arte, di sperimentazione portata fino agli estremi per permettere a noi – gli osservatori di questo mondo e della sua visione artistica- di riflettere, di confrontarci. Una finestra aperta sui suoi ricordi, la sua vita, viaggi e amori fornisce al lettore una chiave di lettura alle sue personali scelte creative. Una biografia  assolutamente da non perdere, per chi è rimasto catturato dalle sue esibizioni e vuole comprendere questa straordinaria artista.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui