Dal 18 settembre, la Fondazione Modena Arti Visive presenta Ultima perfezione, una mostra personale dell’artista Quayola. Questa personale del Maestro Romano – curata da Daniele De Luigi e prodotta da FMAV – è un’occasione per poter ammirare una ricca e raffinata selezione di opere di un artista Italiano di grande talento e sicuramente un visionario nel panorama artistico attuale.

Quayola
 - Iconographies #20-01: Tiger Hunt after Rubens, 2014
Digital print mounted on aluminum, 177x120 cm
Quayola
 – Iconographies #20-01: Tiger Hunt after Rubens, 2014
Digital print mounted on aluminum, 177×120 cm
From the series Iconographies #20: Tiger Hunt after Rubens

Quayola, Ultima perfezione

Questa mostra è la prima personale di Quayola ad essere ospitata in un’istituzione italiana. “Ultima perfezione” sarà inaugurata in occasione del festival “Filosofia 2020” incentrato sul tema Macchine (18-20 settembre 2020). Quayola è un artista estremamente interessante. Nella sua ricerca stilistica ed estetica ha coniugato, in maniera estremamente avanguardistica, la tradizione artistica occidentale con le nuove tecnologie contemporanee. La tecnologia diventa un alleato nella creazione di opere d’arte che affondano le radici nel passato ma che assumono connotazioni moderne verso un nuovo codice estetico.

Serie Pluto and Proserpina, 2019 High-Density EPS, 45x55x80(h) cm Installation view HOW Art Museum – Shanghai, China, 2019
Serie Pluto and Proserpina, 2019 High-Density EPS, 45x55x80(h) cm Installation view HOW Art Museum – Shanghai, China, 2019 Pluto and Proserpina

Chi è Quayola

Quayola è un artista Romano, classe 1982 – oggi vive e lavora tra Roma e Londra. Nelle sue opere d’arte ha saputo fondere la poetica stilistica dei Grandi Maestri dell’Arte del passato con la sua passione per la tecnologia e per i software di manipolazione grafica. Oggi Quayola è uno degli artisti contemporanei delle new media arts più affermati nel panorama internazionale. Ha già esposto le sue opere in importanti musei nel mondo: dall’Hermitage Museum di San Pietroburgo al V&A Museum di Londra. Ha realizzato e realizza tutt’oggi stampe e sculture in diversi materiali, video, installazioni e performance audiovisive.

Quayola, Serie Iconographies #20: Tiger Hunt after Rubens, 2014 Digital prints mounted on aluminum Installation view Paradise Art Space – Seoul, South Korea, 2018/2019

Verso un’idea di perfezione

La mostra “Ultima perfezione” ruota attorno al tema della “ricerca della perfezione” e del suo significato nella storia dell’arte. Partendo da Le vite di Giorgio Vasari questa ricerca si ricollega al raggiungimento dell’eccellenza seguendo e rispettando quei canoni di bellezza universali propri dell’epoca. Da questa premessa, Quayola riscopre i capolavori del passato applicandovi algoritmi volti a codificare questo ideale. I canoni della bellezza diventano regole codificate che originano nuovi codici estetici.

Con questa chiave di lettura possiamo ammirare la sequenza di sculture “Pluto and Proserpina”, realizzata con mezzi robotici che si ispira al Ratto di Proserpina (1621-1622) del Bernini. Proseguiamo nella seconda sala con il dittico video Strata #4, ispirato al dipinto di Rubens Deposizione dalla croce conservata al Palais des Beaux-Arts di Lille. Segue il ciclo di 10 stampe “Adoration after Botticelli”, la serie“Iconographies”, video-installazioni ed altre interessanti serie di lavori come il ciclo di incisioni su alluminio anodizzato.

Photo Credit copertina: Quayola, Serie Iconographies #20: Tiger Hunt after Rubens, 2014
Digital prints mounted on aluminum – Installation view Paradise Art Space – Seoul, South Korea, 2018/2019

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui