Da Raffaello. Raffaellino del Colle. La mostra a Urbino a cura di Vittorio Sgarbi

Dal 17 maggio al 13 ottobre, le Sale del Castellare del meraviglioso Palazzo Ducale di Urbino, ospitano la mostra “Da Raffaello. Raffaellino del Colle”, un’esposizione curata da Vittorio Sgarbi.

Raffaellino del Colle, Madonna del Velo con gli Arcangeli Gabriele, Raffaele e Michele , olio su tela, cm. 154×104, 1531 – 1532, Urbania, Museo Leonardi

Mostre per Leonardo e per Raffaello

In occasione delle celebrazioni che si terranno nel 2020 per il quinto centenario della morte di Raffaello Sanzio (1483 – 1520),  la mostra “Da Raffaello. Raffaellino del Colle” è la prima esposizione di una serie dedicata a questa ricorrenza. Con questa importante monografica – volta a rivalutare la figura di Raffaellino del Colle, fedele seguace di Raffaello – si apre un ciclo di mostre diffuse tra Urbino, Fano e Pesaro in programma tra primavera ed estate, dal titolo “Mostre per Leonardo e per Raffaello”. Un tuffo nel raffinato manierismo di un pittore ancora poco conosciuto ma di grande rilevanza storico-artistica.

Una mostra per Raffaellino del Colle

Raffaellino del Colle (Sansepolcro, 1496 – circa 1566), fu un fedele e brillante seguace di Raffaello. Questa mostra permette al visitatore di scoprire e approfondire il percorso artistico di questo maestro biturgense discepolo deldivin pittore”, che fu molto attivo nelle Marche. Per la prima volta in mostra si potranno ammirare alcune sue significative opere provenienti da chiese e musei di Roma, Cagli, Mercatello sul Metauro, Perugia, Piobbico, Sansepolcro, Sant’Angelo in Vado, Urbania, Urbino. In una prestigiosa mostra dedicata a Raffaellino, non potevano mancare delle opere realizzate dal suo grande Maestro: troviamo qui due preziose opere di Raffaello custodite nella raccolta dell’Accademia Nazionale di San Luca a Roma: una tavoletta  “Madonna con il Bambino” e l’affresco staccato “Putto reggifestone”.

Raffaellino del Colle, Sacra famiglia con S. Giovanni Battista , olio su tavola, cm. 202×170, 1560, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria

Vittorio Sgarbi, in occasione della presentazione della mostra“Da Raffaello. Raffaellino del Colle”, ha commentato: “abbiamo una mostra territorialmente pertinente. Le opere sono belle e pochissimo viste.Credo che sarà una sorpresa importante. Raffaellino del Colle è la nostalgia, quasi come quella di un figlio, verso Raffaello. Sarà come scoprire un pittore inedito, bello e luminoso. Spero sia l’occasione per mostrare un grande artista marchigiano, come all’inizio del secolo avvenne per Lotto”

Gli interventi di Luca Ceriscoli e Moreno Pieroni

“Il sostegno della Regione Marche a questo importante progetto – spiega il presidente Luca Ceriscioli – si lega non solo alle celebrazioni di artisti di straordinario valore come Raffaello e Leonardo che hanno segnato la storia artistica e culturale della nostra regione, ma intende favorire la costituzione e l’affermazione dell’identità del territorio anche attraverso la promozione di forme di collaborazione inter-istituzionale funzionali alla valorizzazione dei beni culturali”. Continua l’assessore Moreno Pieroni “la promozione della cultura e del turismo si rafforza con lo sviluppo policentrico del territorio, trasformando il patrimonio culturale e gli eventi espositivi in un volano per lo sviluppo turistico”.

Raffaellino del Colle, Altare dell’Assunzione Assunzione della Vergine (tavola centrale), olio su tavola, cm. 223×158;
S. Antonio Abate, S. Sebastiano (sportelli lato interno); S. Girolamo, S. Francesco d’Assisi
(sportelli lato esterno), olio su tavola, cm. 223×80, 1529 – 1530 ca., Piobbico, Santa Maria in Val d’Abisso

Informazioni Utili:

Da Raffaello. Raffaellino del Colle
a cura di Vittorio Sgarbi
URBINO, Palazzo Ducale – Sale del Castellare – http://www.gallerianazionalemarche.it
17 maggio – 13 ottobre 2019

ORARI
Da maggio a settembre da martedì a domenica e festivi 10-13 / 15-19
Ottobre da martedì a giovedì 10-13, da venerdì a domenica e festivi 10-13 / 15-18
Visite guidate, gruppi e scuole
Visite guidate individuali ogni sabato, domenica e festivi ore 11 e 17, € 3
Prenotazioni per gruppi e scuole ed attività didattiche T (+39) 329 464 4309

BIGLIETTI (fino al 12 luglio)
Intero € 7
Ridotto A € 5 (gruppi min. 15 persone, studenti universitari, convenzioni)
Ridotto B € 3 (da 6 a 18 anni)
Ingresso libero (fino a 5 anni, soci ICOM, giornalisti accreditati, disabili e accompagnatore)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *