Le 5 biblioteche più grandi al Mondo

Nel decennio dei Social, dei Computer, degli e-book, la Biblioteca rappresenta un luogo di riferimento per gli amanti della carta stampata, uno scrigno del sapere, un monumento dove regna il silenzio e il profumo delle pagine dei libri, vecchi e nuovi che siano.

Le 5 biblioteche più grandi

La biblioteca prima in classifica – per numero di libri catalogati – è la grande Library of Congress di Washington  che conta 160 milioni di libri e ben 1,75 milioni di visitatori all’anno. Sempre sul podio, al secondo posto, troviamo la British Library di Londra con 150 milioni di libri e 1,75 milioni di visitatori ogni anno. Al 3° posto la Library and Archives Canada, ad Ottawa con oltre 54 milioni di libri seguita dalla New York Public Library, con 53,1 milioni di libri. Spostiamoci in Russia con la Biblioteca di Stato Russa di Mosca con quasi 45 milioni di libri. Una top 5 con numeri che fanno sorridere gli amanti del libro cartaceo e delle silenziose sale destinate alla lettura. Accanto al profumo della carta anche la digitalizzazione fa passi da gigante: nel 2016 ad esempio la New York Public Library ha messo online 180 mila documenti tra manifesti, disegni, foto e testi antichi.

Great Hall. View from the second floor west corridor. Photo Credit @ Library of Congress Thomas Jefferson Building, Washington, D.C

La Biblioteca più grande al mondo

La Library of Congress di Washington è la più grande biblioteca al mondo per numero di libri catalogati e custoditi: ben 160 milioni. Questa grande Biblioteca nazionale degli Stati Uniti contiene inoltre una collezione costituita da più di 50 milioni di manoscritti, spartiti musicali, film, mappe, libri rari dell’America Settentrionale e una Bibbia di Gutenberg (uno dei libri più cari in circolazione). La sede di questo “luogo sacro della lettura e del sapere” è il Palazzo Thomas Jefferson, splendido esempio dell’American Renaissance. Per maggiori approfondimento, sul sito ufficiale della Library of Congress si può accede alla digital Collection o approfondire la storia di questa grande biblioteca – al seguente link https://www.loc.gov/ .

Rebecca Pedrazzi
Classe 1982, laureata in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università degli Studi di Milano con la tesi “Il Mercato dell’Arte nel decennio 1998-2008”. Dopo la laurea viaggia in Europa e si trasferisce a Londra. Rientrata a Milano, la sua città natale, lavora come Art-Advisor e commerciale nel settore Luxory. Ha collaborato con diverse testate, online e cartacee, con articoli di approfondimento sull’arte. Dopo aver conseguito il patentino da giornalista pubblicista, fonda nel 2017 NotiziArte, website di notizie d’arte e cultura.

Lettura di un’opera: I coniugi Arnolfini di Jan van Eyck

Considerato uno dei capolavori dell'artista fiammingo, "Ritratto dei Coniugi Arnolfini" è un dipinto olio su tavola (81,80×59,40 cm), realizzato da Jan Van Eyck nel...

I bambini nell’Arte: 5 dipinti famosi da ammirare

Nella Storia dell'Arte, la rappresentazione dei bambini è sempre stato un tema molto caro per gli artisti. La loro spontaneità e naturalezza è stata...

Come il Coronavirus ha cambiato il modo di fruire l’Arte

Alcune riflessioni per indagare come l'arrivo del Coronavirus abbia cambiato - e continua a cambiare - la fruizione delle opere d'Arte. Il dibattito è...

Il manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti

Era il 20 febbraio 1909: il manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti fu pubblicato sul quotidiano francese  "Le Figaro".  Riportiamo qui sotto la traduzione...

Il cane nella storia dell’Arte. 8 opere: da Anubi a Picasso

Cani e Arte Il cane è l’animale più rappresentato nella Storia dell’Arte. La rappresentazione del migliore amico dell’uomo nell’arte ha origini antichissime: lo ritroviamo già...

Gli Artisti nei loro giardini: 3 opere d’Arte nel verde

Oggi vi proponiamo una passeggiata nel verde, alla scoperta di 3 giardini d'artista. A spasso con Kandinsky, Monet e Liebermann. I giardini privati Il giardino privato è sempre...