Il Giudizio Universale: da opera d’arte a spettacolo immersivo

Roma. “Giudizio Universale. Michelangelo and the secrets of the Sistine Chapel” è arte e spettacolo, storia e tecnologia. Un nuovo Format per raccontare la genesi e la realizzazione di uno dei più grandi capolavori della Storia dell’Arte.

Michelangelo and the secrets of the Sistine Chapel

Fino al 30 luglio 2018, L’Auditorium Conciliazione di Roma, propone al pubblico lo spettacolo dedicato a Michelangelo e al suo Giudizio Universale. Stiamo parlando di uno “Live Show” ideato da Marco Balich e realizzato con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani, che racconta la creazione del maestoso Giudizio Universale di Michelangelo. Per questo ambizioso progetto Marco Balich ha collaborato con Sting, che ha composto il tema musicale originale. Questo show è un breve viaggio nell’arte e nella bellezza, tra teatro e tecnologia. Lo spettacolo prodotto da Artainment Worldwide Shows e con il patrocinio del MIBACT. Per maggiori informazioni visitare il sito: https://www.giudiziouniversale.com/

Un tuffo nel Giudizio Universale

Teatro, effetti speciali, musiche, danza e proiezioni: questo è quello che propone al pubblico lo “spettacolo” dedicato al genio di Michelangelo. Uno Show immersivo che porta lo spettatore nella Roma del 1508, accanto ai protagonisti che ruotano attorno al grande Giudizio Universale. Le proiezioni a 270° “avvolgono” il pubblico rendendolo spettatore-protagonista della narrazione. Le pareti e il soffitto sono infatti coperte da un telo per le proiezioni di immagini ad altissima risoluzione – un tuffo nel Giudizio Universale ma anche nei suoi dettagli, in quelle pennellate che hanno la forza del genio artistico. Lo show dura 60 minuti ed è stato realizzato in Inglese e in Italiano (quando si prenota il biglietto fate attenzione a scegliere lo spettacolo nella lingua desiderata).

 Informazioni Utili

“Giudizio Universale. Michelangelo and the secrets of the Sistine Chapel”

uno show di Marco Balich
tema principale Sting
co-regia Lulu Helbek
voce di Michelangelo Pierfrancesco Favino
voce biblica (nella versione inglese) Susan Sarandon

Auditorium Conciliazione
Via della Conciliazione, 4 – 00193 Roma

Photo Credit @  https://www.giudiziouniversale.com/

Rebecca Pedrazzi
Classe 1982, laureata in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università degli Studi di Milano con la tesi “Il Mercato dell’Arte nel decennio 1998-2008”. Dopo la laurea viaggia in Europa e si trasferisce a Londra. Rientrata a Milano, la sua città natale, lavora come Art-Advisor e commerciale nel settore Luxory. Ha collaborato con diverse testate, online e cartacee, con articoli di approfondimento sull’arte. Dopo aver conseguito il patentino da giornalista pubblicista, fonda nel 2017 NotiziArte, website di notizie d’arte e cultura.

Lettura di un’opera: I coniugi Arnolfini di Jan van Eyck

Considerato uno dei capolavori dell'artista fiammingo, "Ritratto dei Coniugi Arnolfini" è un dipinto olio su tavola (81,80×59,40 cm), realizzato da Jan Van Eyck nel...

I bambini nell’Arte: 5 dipinti famosi da ammirare

Nella Storia dell'Arte, la rappresentazione dei bambini è sempre stato un tema molto caro per gli artisti. La loro spontaneità e naturalezza è stata...

Come il Coronavirus ha cambiato il modo di fruire l’Arte

Alcune riflessioni per indagare come l'arrivo del Coronavirus abbia cambiato - e continua a cambiare - la fruizione delle opere d'Arte. Il dibattito è...

Il manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti

Era il 20 febbraio 1909: il manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti fu pubblicato sul quotidiano francese  "Le Figaro".  Riportiamo qui sotto la traduzione...

Il cane nella storia dell’Arte. 8 opere: da Anubi a Picasso

Cani e Arte Il cane è l’animale più rappresentato nella Storia dell’Arte. La rappresentazione del migliore amico dell’uomo nell’arte ha origini antichissime: lo ritroviamo già...

Gli Artisti nei loro giardini: 3 opere d’Arte nel verde

Oggi vi proponiamo una passeggiata nel verde, alla scoperta di 3 giardini d'artista. A spasso con Kandinsky, Monet e Liebermann. I giardini privati Il giardino privato è sempre...