World Press Photo: i vincitori dell’edizione 2018 in mostra a Roma

La World Press Photo Foundation ha annunciato i vincitori del 61° concorso annuale World Press Photo e l’ottavo Concorso annuale di storytelling digitale World Press Photo, in occasione del Annual Awards Show di Amsterdam.
La giuria del concorso fotografico di questo 2018 ha selezionato l’immagine del fotografo venezuelano Ronald Schemidt come la migliore  World Press Photo dell’anno. La mostra del World Press Photo 2018 si terrà a Roma, in prima assoluta italiana, presso le sale del Palazzo delle Esposizioni – dal 27 aprile al 27 maggio 2018.

World Press Photo 2018

La World Press Photo Foundation è un’organizzazione creativa, indipendente, senza scopo di lucro, con sede ad Amsterdam, Paesi Bassi. Ogni anni la WPP organizza un concorso fotografico con libero accesso a tutti i fotografi del mondo. Quest’edizione del 2018 ha raccolto 4.548 fotografi di 125 paesi che hanno presentato ben 73.044 immagini. Un totale di 42 fotografi provenienti da 22 paesi sono stati premiati in otto categorie. Un gruppo di professionisti internazionalmente riconosciuti si è riunito ad Amsterdam per giudicare tutte le categorie del concorso. La giuria è indipendente e tutte le foto sono state presentate in modo anonimo. In palio: un premio in denaro di 10.000 euro, una selezione di attrezzature fotografiche firmate Canon – viaggi e mostre organizzate.

Il vincitore del World Press Photo 2018: Ronaldo Schemidt

La giuria, presieduta da Magdalena Herrera, ha assegnato quest’anno il premio alla foto di Ronaldo Schemidt dal titolo “Venezuela Crisis” –  (il primo premio nella categoria Spot News Single). L’immagine mostra José Víctor Salazar Balza (28 anni) in fiamme tra violenti scontri con la polizia antisommossa durante una protesta contro il presidente Nicolás Maduro, a Caracas, in Venezuela. Salazar è stato avvolto dalle fiamme quando è esploso il serbatoio del gas di una motocicletta. È sopravvissuto all’incidente con ustioni di primo e secondo grado. Schemidt (nato nel 1971) è un fotografo dello staff di Agence France-Presse, con sede in Messico. Magdalena Herrera, direttrice della fotografia Geo France e presidente della giuria, ha descritto la fotografia vincente: “È una foto classica, ma ha un’energia istantanea e dinamica. I colori, il movimento, ed è molto ben composto, ha forza. Ho avuto un’emozione istantanea … “. E ancora:  Whitney C. Johnson, vice direttore della fotografia National Geographic e membro della giuria ha aggiunto: “È piuttosto simbolico, in realtà, l’uomo ha una maschera sul viso, è venuto per rappresentare non solo se stesso e se stesso in fiamme, ma l’idea del Venezuela che brucia“.

Informazioni Utili:

WORLD PRESS PHOTO 2018
Palazzo delle Esposizioni, via Nazionale 194, Roma
27 aprile 2018 – 27 maggio 2018
Orari: Da martedì a domenica: 10.00 – 20.00 – Venerdì e sabato: 10.00 – 22.30 – Lunedì chiuso.
Informazioni :tel. 06 39967500 – www.palazzoesposizioni.it

Photo CreditVenezuela Crisis. World Press Photo of the Year, prize stories. May 3, 2017. José Víctor Salazar Balza (28) catches fire amid violent clashes with riot police during a protest against President Nicolás Maduro, in Caracas, Venezuela

Rebecca Pedrazzi
Classe 1982, laureata in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università degli Studi di Milano con la tesi “Il Mercato dell’Arte nel decennio 1998-2008”. Dopo la laurea viaggia in Europa e si trasferisce a Londra. Rientrata a Milano, la sua città natale, lavora come Art-Advisor e commerciale nel settore Luxory. Ha collaborato con diverse testate, online e cartacee, con articoli di approfondimento sull’arte. Dopo aver conseguito il patentino da giornalista pubblicista, fonda nel 2017 NotiziArte, website di notizie d’arte e cultura.

La campagna di indagini condotte sulla Fornarina, capolavoro di Raffaello

Sono stati presentati oggi, lunedì 21 settembre 2020, i risultati della campagna di indagini sulla Fornarina di Raffaello. Nel 28 - 29 - 30 gennaio, erano...

Libri antichi rubati: recuperati grazie al lavoro congiunto tra Comando TPC, Polizia nazionale romena...

Il 16 settembre 2020, la Polizia Nazionale romena ha recuperato numerosi libri antichi preziosi nella contea di Neamt. Questo intervento è frutto di un'articolata...

Il Brooklyn Museum di New York mette 12 opere in vendita all’asta di Christie’s

Il Brooklyn Museum di New York ha messo in vendita 12 opere all'asta di Christie's inclusi dipinti di Cranach, Courbet e Corot. Il ricavato...

La “Madonna col bambino” di Roberto Ferruzzi: storia della Maternità più popolare al Mondo

La "Madonna col bambino": un dipinto di successo Una delle “Madonna col bambino” più popolari e riprodotta al mondo nel Novecento è stata realizzata da un...

Un tesoro ritrovato: il ciclo di affreschi di Angelo Michele Colonna

Un tesoro ritrovato: il ciclo di affreschi di Angelo Michele Colonna già in Palazzo Niccolini a Firenze La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la...

Lettura di un’opera: I coniugi Arnolfini di Jan van Eyck

Considerato uno dei capolavori dell'artista fiammingo, "Ritratto dei Coniugi Arnolfini" è un dipinto olio su tavola (81,80×59,40 cm), realizzato da Jan Van Eyck nel...