Frida Kahlo. Oltre il Mito: la grande mostra al Mudec di Milano

Fino al 3 giugno 2018, in mostra al MUDEC di Milano una grande esposizione dedicata alla pittrice Frida Kahlo (1907 –1954). Un’occasione per ammirare le opere dell’artista messicana ed approfondire l’intensa e difficile vita di Frida. Oltre alla mostra, il MUDEC ha organizzato una serie di interessanti conferenze per approfondire la storia e cultura del Messico – paese di origine di Frida Kahlo.

“Frida Kahlo. Oltre il mito”: il percorso della mostra

Una grande esposizione di opere dedicata all’artista messicana Frida Kahlo con un percorso di visita innovativo ideato da Diego Sileo. In mostra si possono ammirare oltre 100 opere tra dipinti e fotografie che provengono da due delle più importanti collezioni di opere di Frida Kahlo: il Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e la Jacques and Natasha Gelman Collection. Oltre a questo importante corpus, troviamo qui altre opere – alcune esposte in Italia per la prima volta – provenienti da prestiti di musei internazionali – come il Phoenix Art Museum, il Madison Museum of Contemporary Art e la Buffalo Albright-Knox Gallery-. La mostra, promossa dal Comune di Milano e da 24 ore cultura, sarà aperta al pubblico fino al 3 giugno 2018. Per maggiori informazioni visitare il sito: http://www.mudec.it/ita/

L’essenza di Frida: una donna oltre il mito

La vera novità di questa mostra – oltre alle straordinarie opere qui esposte – sta nella chiave di lettura del percorso espositivo. Infatti oltre alla produzione artistica di Frida – il curatore Diego Sileo pone lo sguardo sulla vita e sulla intensa poetica dell’artista – al di là della fama e storia che la circondano. Si va “oltre il mito” alla scoperta della sua più vera e intensa autenticità. Inoltre nuovi interessanti spunti sulla vita privata di Frida, provengono dagli studi effettuati da un team internazionale che con il curatore Diego Sileo hanno approfondito l’inedito archivio di Casa Azul (dimora dell’artista a Città del Messico), scoperto nel 2007. Le opere in mostra al MUDEC non seguono un’esposizione cronologica ma sono state organizzate per temi: politica, donna, violenza, natura e morte – proprio per approfondire quel lato che va “oltre il mito” e oltre la produzione artistica – alla scoperta delle radici profonde di una grande donna.

Le conferenze al Mudec: il Messico al MUDEC

Molto interessanti sono le conferenze – che il MUDEC ha organizzato –  per approfondire la figura di Frida – attraverso i suoi diari, le lettere di Diego Rivera, e la cultura precolombiana e messicana. Le conferenze saranno tenute da autorevoli studiosi e specialisti della cultura messicana e – ovviamente – della vita e opere di Frida. Ad esempio segnaliamo la conferenza del 5 aprile ore 18.30 “La conquista del Messico: gli strumenti dell’evangelizzazione” che sarà tenuta dal Prof. Giovanni Marchetti dell’Università di Bologna. E ancora: giovedì 19 aprile ore 19.00, Francesca Alfano Miglietti, Denis Curti, Alessandra Bonetti Rubelli tratteranno il tema Frida Kahlo e la fotografia. Di particolare interesse – save the date – giovedì 10 maggio ore 19.00, presso l’Auditorium Mudec, Diego Sileo, curatore della mostra, terrà la conferenza “Le apparenze ingannano. L’archivio segreto di Frida Kahlo raccontato e svelato”. Per maggiori informazioni: http://www.mudec.it/ita/messico-palinsesto-eventi/

Photo Credit: Frida Kahlo – Autorretrato con changuito @ Museo Dolores Olmedo (particolare)

Rebecca Pedrazzi
Classe 1982, laureata in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università degli Studi di Milano con la tesi “Il Mercato dell’Arte nel decennio 1998-2008”. Dopo la laurea viaggia in Europa e si trasferisce a Londra. Rientrata a Milano, la sua città natale, lavora come Art-Advisor e commerciale nel settore Luxory. Ha collaborato con diverse testate, online e cartacee, con articoli di approfondimento sull’arte. Dopo aver conseguito il patentino da giornalista pubblicista, fonda nel 2017 NotiziArte, website di notizie d’arte e cultura.

Lettura di un’opera: I coniugi Arnolfini di Jan van Eyck

Considerato uno dei capolavori dell'artista fiammingo, "Ritratto dei Coniugi Arnolfini" è un dipinto olio su tavola (81,80×59,40 cm), realizzato da Jan Van Eyck nel...

I bambini nell’Arte: 5 dipinti famosi da ammirare

Nella Storia dell'Arte, la rappresentazione dei bambini è sempre stato un tema molto caro per gli artisti. La loro spontaneità e naturalezza è stata...

Come il Coronavirus ha cambiato il modo di fruire l’Arte

Alcune riflessioni per indagare come l'arrivo del Coronavirus abbia cambiato - e continua a cambiare - la fruizione delle opere d'Arte. Il dibattito è...

Il manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti

Era il 20 febbraio 1909: il manifesto del Futurismo di Filippo Tommaso Marinetti fu pubblicato sul quotidiano francese  "Le Figaro".  Riportiamo qui sotto la traduzione...

Il cane nella storia dell’Arte. 8 opere: da Anubi a Picasso

Cani e Arte Il cane è l’animale più rappresentato nella Storia dell’Arte. La rappresentazione del migliore amico dell’uomo nell’arte ha origini antichissime: lo ritroviamo già...

Gli Artisti nei loro giardini: 3 opere d’Arte nel verde

Oggi vi proponiamo una passeggiata nel verde, alla scoperta di 3 giardini d'artista. A spasso con Kandinsky, Monet e Liebermann. I giardini privati Il giardino privato è sempre...