La Pala Gozzi di Tiziano in mostra a Palazzo Marino

La maestosa pala d’altare “Sacra conversazione 1520 (Pala Gozzi)” proveniente dalla Pinacoteca Civica “Francesco Podesti” di Ancona, sarà visitabile, con ingresso libero, dal 5 dicembre al 14 gennaio 2018. I visitatori potranno accedere alla Sala Alessi in gruppo e saranno seguiti da storici dell’arte, coordinati da Civita, che faranno da guida nel percorso espositivo.

L’ appuntamento natalizio con i capolavori dell’arte

Eccoci arrivati alla decima edizione dell’appuntamento natalizio con l’arte a Palazzo Marino. Quest’anno  la Sala Alessi presenta al pubblico il capolavoro di Tiziano: la “Sacra conversazione 1520 (Pala Gozzi)”. La grande pala proviene dalla Pinacoteca Civica “Francesco Podesti” di Ancona, e sarà possibile ammirarla gratuitamente dal 5 dicembre al 14 gennaio 2018. Il progetto allestitivo è curato da Corrado Anselmi: l’opera sarà esposta in modo da poter essere visibile naturalmente frontalmente in tutta la sua bellezza – ma sarà inoltre possibile vedere anche il Retro della pala dove troviamo alcuni schizzi realizzati da Tiziano.

la “Sacra conversazione” di Tiziano

La Pala Gozzi fu dipinta da Tiziano per il mercante di Dubrovnik Luigi Gozzi – ed era destinata all’altare della chiesa di San Francesco ad Alto ad Ancona. Questo è il primo dipinto di Tiziano firmato e datato (a noi giunto): in basso si legge infatti ALOYXIUS GOTIUS RAGOSINUS / FECIT FIERI / MDXX / TITIANUS CADORINUS PINSIT. L’esposizione è a cura di Stefano Zuffi, ed è promossa da Comune di Milano, Intesa Sanpaolo  con il sostegno di Rinascente. Il progetto è coordinato da Palazzo Reale e realizzato con la collaborazione della Città di Ancona – Pinacoteca Civica “Francesco Podesti” in collaborazione con le Gallerie d’Italia di Piazza Scala e organizzata con Civita.

Informazioni Utili:

5 dicembre 2017 – 14 gennaio 2018

Milano, Palazzo Marino, Sala Alessi
Piazza della Scala 2

Ingresso libero – www.comune.milano.it

Photo Credit: Tiziano Vecellio “La Vergine con Bambino, San Francesco, San Biagio e il donatore Luigi Gozzi (Pala Gozzi)”, 1520 Olio su tavola cm 215×322 Ancona, Pinacoteca Civica “Francesco Podesti” – particolare

Rebecca Pedrazzi
Classe 1982, laureata in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università degli Studi di Milano con la tesi “Il Mercato dell’Arte nel decennio 1998-2008”. Dopo la laurea viaggia in Europa e si trasferisce a Londra. Rientrata a Milano, la sua città natale, lavora come Art-Advisor e commerciale nel settore Luxory. Ha collaborato con diverse testate, online e cartacee, con articoli di approfondimento sull’arte. Dopo aver conseguito il patentino da giornalista pubblicista, fonda nel 2017 NotiziArte, website di notizie d’arte e cultura.

Libri antichi rubati: recuperati grazie al lavoro congiunto tra Comando TPC, Polizia nazionale romena...

Il 16 settembre 2020, la Polizia Nazionale romena ha recuperato numerosi libri antichi preziosi nella contea di Neamt. Questo intervento è frutto di un'articolata...

Il Brooklyn Museum di New York mette 12 opere in vendita all’asta di Christie’s

Il Brooklyn Museum di New York ha messo in vendita 12 opere all'asta di Christie's inclusi dipinti di Cranach, Courbet e Corot. Il ricavato...

La “Madonna col bambino” di Roberto Ferruzzi: storia della Maternità più popolare al Mondo

La "Madonna col bambino": un dipinto di successo Una delle “Madonna col bambino” più popolari e riprodotta al mondo nel Novecento è stata realizzata da un...

Un tesoro ritrovato: il ciclo di affreschi di Angelo Michele Colonna

Un tesoro ritrovato: il ciclo di affreschi di Angelo Michele Colonna già in Palazzo Niccolini a Firenze La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la...

Lettura di un’opera: I coniugi Arnolfini di Jan van Eyck

Considerato uno dei capolavori dell'artista fiammingo, "Ritratto dei Coniugi Arnolfini" è un dipinto olio su tavola (81,80×59,40 cm), realizzato da Jan Van Eyck nel...

I bambini nell’Arte: 5 dipinti famosi da ammirare

Nella Storia dell'Arte, la rappresentazione dei bambini è sempre stato un tema molto caro per gli artisti. La loro spontaneità e naturalezza è stata...