ART-fordable

ART-fordable: A cena con i maestri del ‘900. Con Art-Rite l’asta si batte a tavola – L’OV Milano, Via Solari 34 – Giovedì 16 settembre 2021 – Prima sessione, ore 17.30  – Seconda sessione, ore 19.30

Andy Warhol, Campbell’s Soup, serigrafia, 100×63 cm

ART-fordable

Andare ad un’asta di opere d’arte ed alzare la paletta mentre si fa un aperitivo da oggi è possibile. Si svolgerà presso il bistrot L’OV Milano di Via Solari l’asta di arte moderna e contemporanea “ART-fordable” della casa d’aste Art-Rite. Giovedì 16 settembre, il doppio appuntamento: alle 17.30 e alle 19.30. I partecipanti potranno partecipare ad un aperitivo-asta, tra arte e drink e un ricco aperitivo.

“Accompagnati da un ricco menù, i commensali compiranno un viaggio nella storia dell’arte recente con la possibilità di acquistare a prezzi accessibili lavori su carta, multipli, edizioni di libri d’artista, di personalità del calibro di Salvador Dalì, Bruno Munari, Man Ray, Jean Dubuffet e Maurizio Cattelan, tra i nomi di maggior rilievo presenti in catalogo. La stima dei lotti parte dai 30 euro e non supera i 3.000. “

Man Ray, Pechage, 1970, litografia, 66×50 cm

Art-Rite

Un format dinamico e sicuramente accattivante quello di “ART-fordable” che unisce le parole “arte” e “affordable”, accessibile. La casa d’aste milanese, Art-Rite intende avvicinare il collezionista neofita, gli appassionati d’arte che ancora non si sono approcciati al mercato, nonché quel collezionismo interessato a questa specifica tipologia di produzione.

È la prima volta però che l’asta si svolge in un ristorante: “La scelta di inserire l’esperienza dell’asta in un contesto di genuinità – il menù attinge alla cucina tradizionale italiana –, convivialità e divertimento è sembrata la più naturale e la più indicata per accostare anche chi ha ancora qualche timore ad acquistare opere d’arte” spiega Attilio Meoli, amministratore unico di Art-Rite.

Le opere in Asta

Tra i lotti in asta “Campbell’s Soup” di Andy Warhol, una serigrafia stimata tra i 500 e gli 800 euro (lotto n.114) e la surreale litografia “Pechage” di Man Ray, del 1970 (lotto n. 109, stima € 1.000-1.500). Numerosi maestri del ‘900: Salvador Dalì, per esempio, spicca con il suo intenso ritratto di “Re Salomone”, acquaforte del 1971 che faceva originariamente parte della cartella “The song of songs of King Solomon” dell’editore newyorchese Leon Amiel (lotto n. 105, stima € 400 – 600). Di grande rilievo anche le presenze italiane, tra cui si annoverano: Mimmo Rotella, Enrico Baj, Lucio Del Pezzo, Agenore Fabbri, Marino Marini, solo per citarne alcuni. Divertenti le litografie di Bruno Munari dedicate ai nomi: da Fausto ad Armando, da Teodoro a Mariangela, il pubblico può trovare il proprio o quello di un amico a cui fare un regalo speciale a un prezzo accessibile (stime dai 50 ai 600 euro). Chi ama il contemporaneo più spinto non può farsi sfuggire le serigrafie di Maurizio Cattelan tra cui si segnala “Senza titolo (Gratis Gattino Piccolo)” del 1987 (lotto n. 173, stima € 500 – 1.200).

Come funziona

Lo svolgimento dell’asta sarà accompagnato da una cena a menù fisso al prezzo di € 45 a persona. Per coloro che supereranno una soglia di acquisto pari a € 800 di aggiudicazione, il costo della cena sarà offerto. Ai partecipanti tramite piattaforma online o tramite telefono che supereranno la stessa soglia di acquisto verrà assegnato un buono-cena L’OV Milano nominativo del valore di € 45, da spendere entro il 31 dicembre 2021. La capienza massima consentita sarà di 50 persone e gli accessi saranno regolamentati secondo la normativa vigente.

Per prenotazioni info@art-rite.it 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui