Domenica 13 settembre torna la Giornata del Panorama, un evento interamente dedicato all’osservazione e fruizione dei paesaggio nei Beni del FAI e nei dintorni. In questa giornata sarà possibile ammirare alcune eccellenze nel panorama paesaggistico Italiano attraverso itinerari dedicati. La Giornata del Panorama è realizzata in collaborazione con la Fondazione Zegna.

Si protegge ciò che si ama e si ama ciò che si conosce

L’osservazione consapevole del paesaggio

Domenica 13 settembre il FAI invita il pubblico a fermarsi ed osservare alcuni suggestivi paesaggi del Belpaese. Nove eccellenze paesaggistiche situate in sette regioni apriranno le porte al pubblico. Questo è un progetto della Fondazione FAI volto a sensibilizzare l’attenzione sulle bellezze paesaggistiche Italiane. Attraverso l’osservazione di giardini, parchi, spazi aperti – si riscoprono luoghi che hanno sempre molto da raccontare. Queste realtà paesaggistiche sono i cuori pulsanti delle nostre regioni e raccontano la storia, la cultura e l‘identità di un territorio.

FOLIAGE NELL’OASI ZEGNA: LA NATURA DÀ SPETTACOLO © Oasi Zegna

“Non conosco niente di più piacevole delle ore nelle quali uno straordinario pezzo di natura o d’arte si offre in modo così chiaro e trasparente che l’attenta osservazione riesce a seguire in modo immediato lo spirito creativo della bellezza”

(Hermann Hesse, Diario italiano, 1901)

I luoghi della Giornata del Panorama

Sono accessibili al pubblico nella Giornata del Panorama: il Castello e il Parco di Masino a Caravino, Villa Flecchia e Collezione Enrico a Magnano, il Podere Case Lovara a Punta Mesco, Levanto, Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia. E ancora l’Orto sul Colle dell’Infinito a Recanati, Bosco di San Francesco ad Assisi, Baia di Ieranto a Massa Lubrense, le Saline Conti Vecchi ad Assemini e la Batteria Militare Talmone a Punta Don Diego, Palau. Ultimo ma non per importanza l’Oasi Zegna a Trivero che ha dato via ad un articolato progetto di valorizzazione ambientale voluto da Ermenegildo Zegna e patrocinato dal FAI.

Per maggiori informazioni e per prenotazioni visitare il sito ufficiale del FAI.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui