La AI Week, giunta alla sua terza edizione, si terrà online dal 9 al 13 maggio 2022. Nel dettaglio sarà possibile partecipare alle dirette tenute da oltre 75 professionisti esperti del settore e manager italiani del mondo IA. Il focus ovviamente è raccontare come oggi l’Intelligenza Artificiale sta cambiando i diversi settori del business – e quali sono le ultime innovazioni realizzate al servizio delle aziende e della sua clientela.

AI Week

Gli Speakers dell’edizione 2022

L’edizione 2022 conta presenze illustri: Luciano Floridi, Ordinario di Filosofia ed Etica dell’informazione presso l’Oxford Internet Institute dell’Università di Oxford, dove è direttore del Digital Ethics Lab, nonché professore di Sociologia della comunicazione presso l’Università di Bologna; Federico Faggin, inventore e imprenditore italiano naturalizzato statunitense, capo progetto dell’Intel 4004 e responsabile dello sviluppo dei microprocessori 8008, 4040 e 8080 e delle relative architetture; Massimo Chiriatti, Chief Technical & Innovation Officer di Lenovo; Barbara Cominelli, CEO di JLL Italy; Alessio Lorusso, CEO e Founder di Roboze.

Perchè la AI WEEK?

Rispondiamo con i dati alla mano:

“Nel 2020, secondo una ricerca condotta dalla School of Management del Politecnico di Milano, il 53% delle imprese medio-grandi italiane dichiaravano di aver avviato almeno un progetto di IA. I settori che mostrano la maggiore diffusione di progetti pienamente operativi sono il manifatturiero (22% del totale dei progetti iniziati), bancario-finanziario (16%) e le assicurazioni (10%)” – fonte: Programma strategico – Intelligenza Artificiale 2022 – 2024. Se questi dati non fossero sufficienti aggiungiamo che secondo l’Osservatorio Italiano sull’IA  “nel 2020 il mercato privato dell‘Intelligenza Artificiale in Italia ha raggiunto un valore di 300 milioni di euro” ( fonte: Il Mercato 2020 dell’Intelligenza Artificiale in Italia: Applicazioni e Trend di Sviluppo) – un trend che si conferma in crescita nel 2021.

AI WEEK

AI WEEK 2022

La settimana italiana dell’intelligenza artificiale,  forte di una prima e una seconda edizione che hanno raccolto il favore di più di 10.000 partecipanti e 75 speaker, presenta un programma molto interessante per questo 2022. Con l’AI Week si conferma l’intenzione degli organizzatori, Giacinto Fiore e Pasquale Viscanti, di qualificarsi come il “luogo nel quale le soluzioni delle imprese in ambito Artificial Intelligence possano essere raccontate ai manager imprenditori che cercano soluzioni di AI applicate al loro business”.

Per chi è la IA WEEK?

Una settimana di approfondimenti sul tema IA legata al mondo aziendale ma non solo. Dalla tecnologia di AI Conversazionale agli ultimi sviluppi del machine learning: la rosa degli speakers del 2022 esplora diversificati settori in cui l’IA è oggi impiegata. Questa settimana dedicata all’IA costituisce un’occasione di approfondimento e studio per tutti i professionisti del settore che usano l’IA a livello aziendale e per chi vuole conosce come può essere impiegata (e quali sono i suoi ultimi sviluppi a livello tecnologico). É un’occasione per valutare lo stato dell’arte dell’IA anche per i più giovani, studenti, giornalisti o semplicemente appassionati.

Dalla teoria alla pratica

Non solo teoria: molti Speakers presenteranno dei case Study attuali per mostrare come oggi l’IA possa essere un valido strumento sempre più di supporto (talvolta indispensabile) – dalla produzione di un prodotto al custumer-service.

“Le aree che accolgono gli use cases – spiega Giacinto Fiore – sono Marketing e vendita, AI business intelligence, Customer service, Manutenzione predittiva; Produzione”.

Tutte aree nelle quali l’Artificial Intelligence trova grandi applicazioni, da quelle che cercano nuovi potenziali clienti a quelle che generano i contenuti grazie ad algoritmi di GPT-3, a quelle che forniscono, agli algoritmi della AI, i dati aziendali per vedere restituita la possibilità di prendere le decisioni più accurate, anche prevedendo quale impatto avranno. E ancora il settore del custumer-service che con l’impiego di nuove tecnologie sta sviluppando proposte e servizi innovativi.

Pasquale Viscanti e Giacinto Fiore
Pasquale Viscanti e Giacinto Fiore

La parola a Pasquale Viscanti

“Nella settimana dell’intelligenza artificiale verrà data a tante e tante aziende l’opportunità di cercare propri use cases. Partecipando all’AI Week, imprenditori e manager possono scoprire cosa l’intelligenza artificiale può concretamente fare per loro. Zero teoria, solo casi pratici, numerosi use cases nelle cinque macrocategorie menzionate”. 

Le tavole rotonde

Oltre alle 5 giornate della AI WEEK, segnaliamo le tavole rotondeOre 16,00”, che partiranno dal 9 marzo – sempre online – volte a incentivare il sia il confronto con il mondo delle aziende che producono soluzioni di AI sia il mondo della ricerca universitaria, delle associazioni di categoria e quello delle Enterprises. Una “pre-AI-WEEK” che anche in questo caso vede il coinvolgimento di professionisti e ricercatori del mondo IA – che va ad implementare le proposte di approfondimento e studio offerte dalla AI WEEK. Ecco quindi che si potranno ascoltare gli interventi dedicati ai “Bandi e Finanziamenti per i progetti di Intelligenza Artificiale” (Fasi.eu) o gli approfondimenti sulle A.I. Startup che rappresentano nuovi modelli di business. Non mancheranno anche gli approfondimenti su Arte e Intelligenza Artificiale.

La AI Week ha il supporto di prestigiose associazioni di categoria, alcune delle quali sono Anitec Assinform ed Assintel, che tirano dentro giganti come Confindustria e Confcommercio. E ancora: Angi, l’Associazione Nazionale Giovani Innovatori, i cui presidenti o segretari generali hanno rilasciato dichiarazioni in piattaforma. Date e orari degli interventi nella piattaforma www.aiweek.it

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui