1 – Salvador Dalí, The Persistence of Memory, 1931

© 2020 Salvador Dalí, Gala-Salvador Dalí Foundation : Artists Rights Society (ARS), New York

La persistenza della memoria (La persistència de la memòria) è un dipinto surrealista di Salvador Dalí, olio su tela, 24×33 cm, realizzato nel 1931. È conservato al Museum of Modern Art di New York.

Salvador Dalì nella sua Vita segreta ci racconta come è nata quest’opera: «E il giorno in cui decisi di dipingere orologi, li dipinsi molli. Accadde una sera che mi sentivo stanco e avevo un leggero mal di testa, il che mi succede alquanto raramente. Volevamo andare al cinema con alcuni amici e invece, all’ultimo momento, io decisi di rimanere a casa. Gala, però, uscì ugualmente mentre io pensavo di andare subito a letto. A completamento della cena avevamo mangiato un camembert molto forte e, dopo che tutti se ne furono andati, io rimasi a lungo seduto a tavola, a meditare sul problema filosofico dell’ipermollezza posto da quel formaggio. Mi alzai, andai nel mio atelier, com’è mia abitudine, accesi la luce per gettare un ultimo sguardo sul dipinto cui stavo lavorando. Il quadro rappresentava una veduta di Port Lligat; gli scogli giacevano in una luce alborea, trasparente, malinconica e, in primo piano, si vedeva un ulivo dai rami tagliati e privi di foglie. Sapevo che l’atmosfera che mi era riuscito di creare in quel dipinto doveva servire come sfondo a un’idea, ma non sapevo ancora minimamente quale sarebbe stata. Stavo già per spegnere la luce, quando d’un tratto, vidi la soluzione. Vidi due orologi molli uno dei quali pendeva miserevolmente dal ramo dell’ulivo. Nonostante il mal di testa fosse ora tanto intenso da tormentarmi, preparai febbrilmente la tavolozza e mi misi al lavoro. Quando, due ore dopo, Gala tornò dal cinema, il quadro, che sarebbe diventato uno dei più famosi, era terminato»

Offerta
La mia vita segreta
  • Dalì, Salvador (Author)

2 – Salvador Dalí, Sogno causato dal volo di un’ape intorno a una melagrana un attimo prima del risveglio, 1944

DALÍ, Salvador_Sueño causado por el vuelo de una abeja alrededor de una granada un segundo antes del despertar, 1944_510 (1974.46). ©Salvador Dalí, Fundación Gala-Salvador Dalí / VEGAP, Madrid
DALÍ, Salvador, Sueño causado por el vuelo de una abeja alrededor de una granada un segundo antes del despertar, 1944. ©Salvador Dalí, Fundación Gala-Salvador Dalí / VEGAP, Madrid

Sogno causato dal volo di un’ape intorno a una melagrana un attimo prima del risveglio è un dipinto surrealista di Salvador Dalí. È stato realizzato nel 1944 e misura 51×41 cm. È esposto presso El Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid.

Questo è un dipinto visionario e carico di significati. Troviamo in primo piano Gala, la donna e musa di Salvador Dalí, addormentata su una roccia che pare lievitare su uno scoglio. In primo piano una melagrana attorno alla quale svolazza un’ape. Il ronzio dell’ape provoca a Gala un sogno, che si materializza in alto con un’esplosione di un’altra melagrana dalla quale esce un pesce dalla cui bocca fuoriescono a loro volta due tigri inferocite e una baionetta. È quest’arma che, un secondo dopo, risveglierà Gala dal suo sogno. 

Dalí segue qui le teorie freudiane, attraverso la molteplicità dei significati delle immagini – in una perfetta sintesi surrealista. Il dipinto ricostruisce, in modo inverso, il ricordo di un sogno di Gala. Nel quadro appare anche la figura di un elefante, figura ricorrente in molti dipinti di Dalì, ispirato al piedistallo della scultura Obelisco della Minerva di Gian Lorenzo Bernini (Roma). 

Offerta
Diario di un genio
  • Dalì, Salvador (Author)

3 – Salvador Dalí,La Ragazza alla finestra, 1925

Un’altro capolavori di Dalí è Ragazza alla finestra (Muchacha en la ventana) dipinta nel 1925. È un olio su cartone di 105×74,5 cm, ed è conservato al Museo Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Madrid. Questa tela ritrae Aña Maria, la sorella di Dalí, che nel 1925 aveva 17 anni. Ci troviamo a Cadaqués, in Spagna e la ragazza guarda il paesaggio marino dalla finestra. Dominano i colori del blu (dalle tende al vestito della sorella), così che anche noi, spettatori con Aña Maria, guardiamo da quella finestra, quasi percependo quel profumo di salsedine. Dalì amava definirsi ” Il fotografo dei sogni dipinti a mano” , e questo splendido dipinto incarna perfettamente il significato della sua stessa affermazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui